Conad-Auchan: troppi plaudenti, troppi silenzi, troppi interessi. Manca la trasparenza e la verità – RetailWatch

Maggio 2020. I maggiori sociologi e consulenti dicono che adesso e dopo il #coronavirus serve trasparenza e verità nella comunicazione. Concordiamo e teniamo questo assunto di base per fare alcuni ragionamenti. Nell’acquisizione di Auchan da parte di Conad abbiamo più volte scritto che Conad avrebbe vinto, ci sono in ballo…
— Leggi su www.retailwatch.it/2020/05/28/retail/conad-auchan-troppi-plaudenti-troppi-silenzi-troppi-interessi-manca-la-trasparenza-e-la-verita/

Un caro saluto al nostro indimenticabile Bruno, il ricordo di un grande uomo

Non posso che unirmi al saluto di un grande uomo, maestro di vita e di lavoro per tanti …

Il 19 aprile 2020, il nostro fondatore Bruno Gamba ci ha lasciati. Il suo ricordo rimarrà nei cuori di tutti i suoi collaboratori, clienti e fornitori.
— Leggi su www.gambabruno.it/company-news/un-caro-saluto-al-nostro-indimenticabile-bruno

I punti vendita si adeguano: “Sono uno spazio sociale” – La Repubblica

Francesco Avanzini, direttore generale Conad: “Noi, da sempre, consideriamo i negozi piattaforme di relazioni, una comunità, tanto più oggi”:
— Leggi su www.repubblica.it/economia/rapporti/osserva-italia/mercati/2020/03/31/news/i_punti_vendita_si_adeguano_sono_uno_spazio_sociale_-252761936/

I punti vendita come spazio sociale … il punto cassa spesso come momento essenziale della “relazione” … le persone addette al punto vendita sono le persone che “fanno” la differenza.

Forse è il momento di tradurre gli slogan in gesti quotidiani e segnali tangibili …

Auchan-Conad/Margherita: 15 negozi e 1.060 persone in Cigs #coronavirus destinati alla chiusura – RetailWatch

Aprile 2020. Qualche osservatore interessato nei giorni scorsi aveva già archiviato la vertenza Auchan-Conad come un risultato importante. Con una lunga lettera del 14 aprile ai Sindacati, al Ministero del lavoro e alle Regioni interessate Conad-Margherita chiede una Cigs straordinaria per l’impatto della Covid #coronavirus per la rete di 15…
— Leggi su www.retailwatch.it/2020/04/15/retail/auchan-conad-margherita-15-negozi-e-1-060-persone-in-cigs-coronavirus-destinati-alla-chiusura/

Il Web Assistant human to human

L’idea sviluppata e presentata da Kasanova, è un interessante assistente human to human, per guidare e consigliare il Cliente durante l’acquisto nel loro sito web offrendo sia supporto che una innovativa shopping Experience.

Di cosa si tratta ?

Web Assistant è un personal shopper, ovvero una persona vera, che accompagna il cliente del sito web, nel fare l’acquisto in un negozio reale Kasanova.

L’addetto è fornito di smart glasses, con telecamera incorporata e sistema audio integrato (Epson)

Questo apparato consente al visitatore del sito Web, di vedere il negozio da remoto, attraverso gli occhi del Web Assistant, ovvero della persona che “si muove nel negozio per Lui” e che al contempo interagisce con lui ascoltando le sue richieste vocali, rispondendo alle sue domande, dando consigli, mostrando i prodotti richiesti, fino all’inserimento degli articoli nel carrello per la consegna a domicilio.

Quali sono le differenze con una normale chat?

Ciò che diversifica questo servizio dalle comuni chat è proprio la possibilità di vedere da casa, attraverso il computer, in modalità live, ciò che si sta acquistando.

Di percorrere il punto vendita, di osservare i prodotti in tempo reale.

Inoltre non interagisci con un chatbot ma con una persona.

La telecamera incorporata agli smart glasses ha una qualità delle immagini elevata che offre una interessante esperienza visiva.

Con questo servizio Kasanova prova a portare tutto il negozio in casa del cliente.

Al fondo dell’articolo una presentazione video della soluzione.

Personalmente, durante il test, mi ha solo un po’ angosciato la promozione dedicata ai consumatori più rapidi: chi realizza gli acquisti in 10 minuti usufruirà di uno sconto del 5%, mentre chi sarà talmente veloce da terminarli in 5 disporrà di uno sconto del 10%…

Per ora il servizio è solo da Personal Computers ma presto dovrebbe arrivare la versione smartphone.

Il servizio web assistant è attivo tutta la settimana con i seguenti orari:

  • lunedì, martedì, venerdì e sabato dalle 9.30 alle 19.30
  • mercoledì e giovedì dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30
  • domenica dalle 10.30 alle 19.30.

Se il personale è tutto occupato … dovrai aspettare il tuo turno (come in negozio 😊)

Video esempio Personal Assistant Kasanova

Video intervento G. Santambrogio al 12 Retail summit sull’opportunità delle informazioni a favore dei consumatori

Giorgio Santambrogio al 12 Consumer & Retail Summit “i millennial non sanno differenza ad esempio tra Dop, Igp, glutenfree e spiga barrata, per questo dobbiamo fare anche cultura e spiegare i prodotti ai clienti”

RETAIL 4.0

Store 4.0La sfida dell’industria 4.0 è quella di produrre e fornire prodotti personalizzati, creati apposta per ciascuno di Noi, allo stesso prezzo ed allo stesso tempo di quelli prodotti in serie.

Di fatto trasformare l’industria in artigiano.

Il mezzo per raggiungere questo obiettivo è la tecnologia ovvero un massiccio investimento in digitalizzazione ed automazione.

E il retail ?

Se l’industria riscopre la relazione con il Cliente “da artigiano” ovvero personalizzata il retail ha di fronte la stessa sfida, ovvero relazionarsi con il Cliente one to one.

Per il retail significa aprire i sistemi informativi aziendali ai Clienti, per conoscerli ben oltre il solo comportamento d’acquisto in store, condividere con l’industria tutte le informazioni dei prodotti e dei clienti, relazionarsi con loro attraverso e con i social network e costruire proposte sempre più mirate.

L’unione dei dati e delle proposte porterà a costruire offerte e relazioni con i consumatori che nasceranno ben prima del momento d’acquisto e proseguiranno ben oltre tale momento.

Un circolo virtuoso che alimenterà enormi database e creerà nuove modalità di shopping Experience.

Nel fare questo, il retail tradizionale, sconta un ritardo con l’è-commerce che già acquisisce ed analizza molti più dati rispetto al supermercato e si relaziona già in maniera molto più evoluta con i suoi Clienti e deve immediatamente correre ai ripari.

Bose la Realtà aumentata .. da ascoltare

Bose propone un nuovo approccio alla realtà aumentata, passare da “vedere” ad “ascoltare”.

Con Bose AR, un prototipo di occhiali per la realtà aumentata, l’utilizzatore può ricevere informazioni in merito a quello che lo circonda attraverso dei messaggi vocali.

Sarà sufficiente inquadrare i luoghi per ricevere informazioni (e non immagini) che aumenteranno la percezione di quanto si osserva.

L’utilizzatore può interagire con il dispositivo attraverso differenti tipologie di azioni: da gesti eseguiti con la testa a tocchi sui lati degli occhiali fino a comandi vocali.

Gli occhiali, saranno connessi ad uno smartphone per sfruttarne il GPS integrato ed accedere alle informazioni provenienti dal web condividendone l’accesso alla rete dati.

Chissà se gli sviluppatori sceglieranno di supportare questa tipo di piattaforma ?

Bose dichiara di voler investire per supportarli 50 milioni di dollari, denaro dedicato a start-up che si impegnino a sviluppare apps, servizi e tecnologie da abbinare a questa  piattaforma AR proprietaria.

Per fare cosa?

Durante i viaggi, si potrebbe utilizzare questi occhiali per ricevere informazioni in merito ai luoghi che si frequentano, aggiornamenti in merito agli eventi in corso e contenuti storico geografici d’interesse. Guardo un quadro e ne ricevo un commento, guardo un palazzo e ascolto il racconto storico, guardo una statua e mi dice chi è e cosa ha fatto nella sua vita …

E ancora, inquadro qualsiasi cartello e/o insegna e ne ricevo la traduzione .. guardo un ristorante e ricevo le valutazioni di un social da me scelto …

La sfida è aperta e si fa interessante ..

…… mancherebbe sapere la “quotazione” di questi occhiali 😊.

Da ieri è cominciato Technology Hub, tre giorni con le tecnologie emergenti

IMG_2288

Da ieri è cominciato Technology Hub tre giorni per curiosare negli stand e partecipare ad un ricco programma di convegni, speech tecnici e workshop dedicati alla tecnologie emergenti.

Ho partecipato ieri all’evento presso la PIAZZA IOT & BLOCKCHAIN: “Cloud: tecnologie, metodi e progetti per costruire il futuro“, con la partecipazione di Google, Ibm, Microsoft, Oracle e Ovh ed anche allo speech di presso la PIAZZA CUSTOMER EXPERIENCE “Comunicare con la luce: Pricer e la rivoluzione delle etichette elettroniche” e raccolto un po’ di documentazione in vari stand, nei prossimi giorni sarà mia cura fare una sintesi di quanto visto.

Primo articolo del blog

Eccomi a cominciare una nuova avventura, gestire “il mio blog”

Anzi non direi proprio nuova, chi non ha scritto un diario da giovane o ha tenuto un agenda con appunti di quello che gli interessava.

Ecco, vorrei cominciare un “diario” con appunti di quello che mi interessa il mondo dell’innovazione tecnologica sopratutto inerente il retail e più in generale notizie che riguardano il commercio.

Una raccolta di spunti, idee, notizie che mi interessano e spero possano interessare alcuni di quelli che mi leggeranno.

Per cominciare il titolo del blog …

Beh dopo tante idee (retail su, retail giu, retail del futuro, …) la scelta ricade sul mio nome e cognome …  in fondo scriverò cose che “mi interessano” sopratutto coinvolgono i miei interessi personali e lavorativi e quindi, senza pretendere titoli altisonanti o ad effetto mi metto in gioco personalmente.

Ecco questo per cominciare .. spero che TU che hai letto possa decidere di “seguirmi”.

Buona vita. Andrea Roagna