In breve: Lidl debutta nella classifica italiana Best Brand

7 Dicembre 2019 – McKinsey stima che il checkout automatico farà risparmiare ai retailers dai 150 ai 380 miliardi di dollari l’anno, entro il 2025.

22 Novembre 2019 – Il 20 novembre negli studi Rai di Milano si è svolta la quinta edizione della manifestazione “Best Brands” che conferisce riconoscimenti ai migliori brand presenti sul mercato italiano.

Nella shortlist della categoria “Best Corporate Brands” debutta quest’anno, al nono posto, Lidl Italia, unico brand del settore retail ad entrare in classifica tra le “aziende” più amate dagli italiani.

Best Brand Italia dal 2015

Best Brands è una ricerca effettuata dall’istituto GFK che dal 2015 studia il rapporto tra i valori emotivi e numerici delle marche: le performance aziendali (quote di mercato, fedeltà di acquisto e posizionamento prezzo) incontrano le opinioni dei consumatori in accurate interviste, che quest’anno hanno coinvolto 6.500 persone.

L’analisi, risultato di un algoritmo unico al mondo, permette la suddivisione in quattro categorie: Best Product Brands, dedicata alle migliori marche di prodotto, Best Growth Brands, dedicata alle migliori marche di prodotto che sono cresciute di più nell’ultimo anno, Best Digital Life Brands, dedicata alle migliori marche di prodotto che tramite la tecnologia agevolano la vita quotidiana e Best Corporate Brand, dedicata alle migliori marche d’Azienda.

Ecco nell’ordine tutti i premiati:

Coca-Cola vince il Best Product Brand 2019, JBL il Best Growth Brand 2019, Amazon il Best Digital Life Brand 2019.

Soddisfazione per Satispay: il servizio di “mobile payment”, alternativo alle carte di credito, si è infatti aggiudicato l’Innovation Award, un assegno di 100.000 euro in spazi pubblicitari, ritirato da Alberto Dalmasso, fondatore e CEO di Satispay.

12 Novembre 2019 A Roma debutta la nuova insegna “Spazio Conad”, il format prescelto per gli ex ipermercati AUCHAN Si parte dall’ex Auchan Collatina nel quartiere Prenestino, a Roma. Al momento parliamo di una superficie di 5.000 mq, incentrata sui freschi, che sono stati rinnovati, e, in generale, sul food.

Come dichiarato all’ingresso, la mission di questo store e dell’insegna è quella di essere “uno spazio che va oltre il luogo fisico, che si evolve a fianco delle persone e si plasma con le comunità che lo circondano”.Affermazioni che ancora non si concretizzano e su cui Conad dovrà lavorare … GDOWeek

Insegna Spazio Conad

20 Ottobre 2019 La filosofia di ALDI si condensa in tre parole semplicità, affidabilità, e convenienza. (GDOWeek)

20 Ottobre 2019 “Per Coralis le tre parole chiave che definiscono il negozio sono: luogo inteso come punto d’incontro e conoscenza, cibo come protagonista di un rituale di convivialità quotidiana, come salute, corretta alimentazione e lotta agli sprechi e comunità intesa come territorio, persone, abitudini, tradizioni e saperi.” Eleonora Graffione presidente Consorzio Coralis

20 Ottobre 2019 “I punti vendita del futuro dovranno essere sostenibili per vivere un’esperienza in un luogo e con prodotti attenti all’ambiente ed alle persone” Giorgio Santambrogio amministratore delegato Gruppo VèGè (GDOWeek)

20 Ottobre 2019 Per Carrefour sono importanti l’omnicanalità nello sviluppo della customer experience e territorialità degli assortimenti. (GDOWeek)

20 Ottobre 2019 “Il valore di un punto vendita è nell’esperienza che può dare, sopratutto con le cose semplici, come ad esempio respirare il profumo di un San Daniele” Mario La Viola direttore Marketing Crai.

15 Ottobre 2019 Amazon sta mettendo a punto un progetto di Brand esclusive formato da 144 private label e 622 brand esclusive che possono trasformare nel prossimo futuro i consumi. Nello specifico Amazon ha dichiarato che questo progetto vuole favorire i marchi che venderebbero in esclusiva sulla piattaforma Amazon online. L’iniziativa è anche un altro passo nella creazione dell’etichetta di prodotti aziendali privati ​​dell’azienda.

Amazon punta a Brand esclusivi

8 Ottobre 2019 Dopo MasterCard e Visa, anche PayPal, è quasi pronta ad abbandonare Libra, la criptovaluta di Facebook che dovrebbe vedere la luce intorno la metà del 2020.

Logo Libra Associazione

Telegram nel frattempo supera Libra e annuncia che la blockchain TON (Telegram Open Network) verrà lanciata entro fine ottobre. La rete blockchain ha ottenuto il via libera dalla SEC (Securities and Exchange Commission – l’ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori).

Gram la criptovaluta di Telegram

Gram sarà la nuova criptovaluta di Telegram dell’ecosistema TON, Telegram Open Network.

4 Luglio 2019 Inaugurato da Sia un nuovo centro di eccellenza tecnologica in grado di produrre carte di pagamento in materiale eco-sostenibile e anche in metallo che possono includere la tecnologia contactless e il riconoscimento biometrico con impronta digitale. Il centro produrrà e personalizzerà carte di debito, credito e prepagate con adesione ai requisiti dello standard Payment Card Industry (PCI) Card Production and Provisioning. Tra i servizi di personalizzazione offerti anche quelli che comprendono carte ad uso specifico come le fidelity, le universitarie, le carburanti e per la mobilità. Questo servizio completa l’offerta tecnologica e di servizi che Sia mette a disposizione nell’ambito pagamenti e servizi elettronici

2 Luglio 2019 – La fattura elettronica supera la quota di 1 miliardo. 3,3 milioni gli operatori coinvolti nei primi sei mesi dal lancio. A sei mesi dall’avvio l’e-fattura supera il miliardo di file trasmessi, tramite il Sistema di interscambio dell’Agenzia, da parte di 3,3 milioni di operatori in tutta Italia. Sono i dati registrati al 2 luglio 2019, a sei mesi dall’esordio del nuovo sistema che ha consentito di gestire elettronicamente un volume di transazioni con un valore di 1.689 miliardi di euro, tra imponibile e imposta. La classifica per città – È Milano a guidare la classifica delle città per numero di fatture trasmesse, con oltre 257 milioni di invii, seguita da Roma, circa 196 milioni di invii, e Torino, con 36 milioni di file inviati. Bene anche Bologna (circa 24 milioni), Napoli (20 mln) e Verona (oltre 16 milioni di e-fatture).

23 Marzo 2019 – A Shanghai e Pechino, i consumatori cercano l’esperienza ed un rapporto diretto e speciale con i brand, mentre nelle megalopoli più recenti, come Urumqi o Chongqing, sono gli influencer, i KOLs (Key Opinion Leader) a guidare i consumi, spostando milioni di acquisti con un solo post.

Ci si concentra anche lì sull’esperienza digitale, che però è già seamless per definizione, grazie ad online e peer-to-peer payments e fiducia nativa sul digitale, soprattutto mobile.

Si ragiona molto sul digital mindset, che però è intrinseco nella natura dell’imprenditore cinese che vede la sperimentazione come unica via per contribuire al cambio di posizionamento da fabbrica del mondo a centro di innovazione … (Revolution Market)

28 Febbraio 2019 – Forum Retail cambia location, date e format Milano SuperstudioG dal 29 al 30 ottobre 2019. Parole d’ordine: Semplicità, Facilità ed Omnicanalità

26 Novembre 2018 – Disney “entra” in cucina e punta sulla salute con tante  referenze destinate sia ai più piccoli e sia ai genitori. In questi giorni è partita la campagna a sostegno dei prodotti in licensing brandizzati Cucina Disney. Un buon numero di referenze ben supportato da una serie di iniziative per promuovere i valori e la filosofia della cucina Disney presso le famiglie italiane. (visita il sito Disney). 

Sarà interessante vedere il posizionamento e l’evidenziazione di questi prodotti negli assortimenti dei punti vendita …


25 Ottobre 2018 Il Parlamento Europeo ha approvato il divieto di consumo di plastica usa e getta (in particolare per articoli come posate e piatti) a partire dal 2021

La nuova normativa, prevede di vietare a partire dal 2021 la vendita all’interno dell’UE di articoli in plastica monouso, come posate, bastoncini cotonati, piatti, cannucce, miscelatori per bevande e bastoncini per palloncini. Aggiunti anche nell’elenco gli articoli di plastica ossi-degradabili (come sacchetti o imballaggi) e i contenitori per fast-food in polistirolo espanso.


20 Ottobre 2018 Sears, il colosso statunitense del retail ha chiesto l’accesso al Chapter 11, il meccanismo per cui una società in bancarotta può proteggere i propri ultimi beni dall’assillo dei creditori. Più di 130 anni di storia, 2.200 negozi, 350.000 dipendenti, uno dei leader indiscussi del proprio settore fino a pochi anni fa, un’azienda che stava talmente bene da potersi costruire un proprio grattacielo, ed eccola qua nel 2018 con un debito da $10 miliardi e pronta a chiudere negozi a decine alla volta, il colpevole sembra di nuovo lui: Amazon.


13 Ottobre 2018 Come pre annunciato nel precedente articolo dedicato alla blockchain di Carrefour, dal 11 ottobre 2018 il gruppo ha messo in vendita presso tutti i punti vendita in Italia, il pollo di filiera tracciato con la blockchain.

info Carrefour


12 Ottobre 2018 Esselunga ha scelto l’Adviser londinese Zaoui & Co per valutare diverse opzioni tra cui la quotazione in BORSA


1 Settembre 2018 Secondo Bloomberg, c’e un accordo “segreto” tra Google e MasterCard, stipulato al fine di studiare il rapporto tra pubblicità online e acquisti offline. Vera o falsa la notizia (Google ha smentito) la cosa fa riflettere. La nostra vita digitale è ormai alla mercé della pubblicità?


30 Agosto 2018 Freddy ha portato gli Store presenti negli outlet, ognuno con un suo profilo, su Instagram e Whatsapp .. per scoprire in anteprima le novità di ogni singolo punto vendita, ricevere in privato comunicazioni one to one inerenti prodotti, saldi ed iniziative

Esempio @freddyoutletserravalle


29 Agosto 2018 – Sembra che siamo arrivati ai capitoli finali della crisi che da Natale scorso, investe la Generalmarket s.r.l., gloriosa catena di supermercati con insegne SuperDì e IperDì, e che dal 1994 opera in mezza Lombardia oltre che Piemonte e Liguria, ultimamente con 43 negozi, in questo momento molti dei quali chiusi o aperti senza merce (Finalborgo).

Il 13 agosto scorso, Nuova Distribuzione, la società che gestisce la piattaforma logistica di distribuzione dell’azienda, ha presentato al Tribunale di Monza una richiesta per avviare le procedure di concordato. Il giudice con decreto datato 16 Agosto ha concesso i canonici 60 giorni per il deposito della proposta, del piano e della documentazione relativa.

Il passato racconta di un’azienda sana, erede della vecchia Supermercati Brianzoli fondata da Felice Franchini e ormai rimasta in mano ai suoi nipoti Marilisa e Marco.


AAA.png

28 Agosto 2018 – Aperto il secondo Amazon GO. Già si parla dei prossimi due e di possibile interesse per l’Europa. Il sito Bloomberg, parla che Amazon sarebbe pronta ad aprire i primi Amazon Go anche nel Regno Unito e nel resto dell’Europa. Ad avvalorare tale affermazione pubblica un documento dell’Intellectual Property Office inglese, che certifica la registrazione dello slogan “No Queue, no chechout. (No, seriously)“, utilizzato proprio per la campagna promozionale del lancio di Amazon Go.


21 agosto 2018 – Gli annunci dedicati ai matematici pubblicati sulla piattaforma Indeed sono aumentati del 95% in due anni: “Il lavoro del futuro sarà del tutto legato alla capacità di estrarre informazioni dai dati”, spiega il vicepresidente Paul D’Arcy.

Consiglio per gli adolescenti: se la volontà è trovare subito lavoro, è bene mettersi sotto con lo studio della matematica.


20 Agosto 2018 – Walmart ha presentato due domande di brevetto per la tecnologia della realtà virtuale che consentirebbero ai suoi clienti di acquistare da casa in una showroom virtuale con versioni 3D dei negozi Walmart.

I Clienti indosserebbero cuffie auricolari e guanti con sensori che permetterebbero di passare virtualmente tra gli scaffali dei negozi e selezionare gli articoli, che sarebbero poi spediti a casa dai centri di evasione ordini di Walmart, centri completamente automatizzati.

Il messaggio è chiaro: “Fare acquisti in un affollato supercenter Walmart potrebbe non essere molto divertente e allora se potessi farlo dal comfort di casa attraverso la realtà virtuale?”

“Walmart sa che i suoi supercenter sono troppo grandi e poco confortevoli per le persone”, ha detto Zoe Leavitt, analista di gestione presso il ricercatore di brevetti CB Insights.

Questi brevetti rientrano nella recente politica di Walmart indirizzata alla realtà virtuale, politica che è passata anche attraverso l’acquisizione fatta a febbraio 2018 di Spatialand, una startup che crea strumenti software per esperienze di realtà virtuale.

Spatialand è attualmente ospitata nell’incubatore tecnologico interno di Walmart.

Infine, Walmart ha presentato già più di una dozzina di brevetti di realtà virtuale, ha detto Leavitt, ma la sua attenzione si è spostata dall’uso della realtà virtuale per le sue attività interne, ad esempio chiamate in conferenza virtuale, ad applicazioni esterne incentrate sullo shopper.


20 Agosto 2018. Le vendite al dettaglio nel Regno Unito sono aumentate dello 0,7% a luglio rispetto al mese precedente, secondo l’Office for National Statistics, superando una previsione di crescita dello 0,2%.

Abbigliamento, cibo e vendite online hanno alimentato l’aumento.


Rispondi

Blog at WordPress.com. Tema: Independent Publisher 2 di Raam Dev.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: