Stripe dice che i pagamenti on line sono un percorso ad ostacoli. Ma non solo… – RetailWatch

Giugno 2020. Stripe, che costruisce infrastrutture per l’economia di Internet, ha condotto una ricerca dettagliata dei 450 siti Web più visitati tra Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Spagna e Svezia, scoprendo errori significativi nelle pagine di pagamento di molti dei portali più frequentati al mondo. In Italia ad esempio circa…
— Leggi su www.retailwatch.it/2020/06/20/brand-prodotti/stripe-dice-che-i-pagamenti-on-line-sono-un-percorso-ad-ostacoli-ma-non-solo/

La rivoluzione dello SmartPOS

Nexi alla XVIII Edizione del convegno annuale dell’Osservatorio Fedeltà “Il Loyalty Marketing nell’era dell’esperienza” presenta un unico strumento per tutti i sistemi di pagamento: carte di credito e debito, prepagate, carte contactless, mobile payment, Qr Code e buoni pasto e che, essendo aperto per ospitare altre applicazioni (non di pagamento 😊) allo stesso tempo può essere utilizzato anche come registratore di cassa, grazie all’integrazione con una stampante fiscale ed un software gestionale.

Inoltre Nexi ha realizzato un marketplace dove i produttori possono presentare ed i clienti possono scaricare applicazioni utili a migliorare e valorizzare la propria attività e che sono instancabili immediatamente sullo SmartPos. Da programmi per il food delivery al salta code, passando per software per la gestione del CRM e dei programmi di “loyalty” o di marketing di prossimità e relazione con il consumatore (Quicon).

Tutto questo apre a grandi opportunità per progetti che si svilupperanno attraverso il punto di pagamento e non più attraverso il punto cassa …

Potenzialmente gli 860.000 punti convenzionati e 1 milione e quattrocentomila POS bancari diventano Touch point aperti a progetti di relazione con il consumatore o di erogazione di servizi (Getyourbill)

in un prossimo post una presentazione delle APP già disponibili

Per maggiori info non esitare a contattarmi

L’esperienza alle casse è molto importante per i clienti

Uno studio di Forrester Research e Digimarc rileva che l’esperienza alle cassa ed il tempo di attesa per il pagamento sono molto importanti per i clienti e possono influenzare le decisioni di acquisto di quasi il 40% dei clienti che non sono fedeli ad un singolo punto vendita.

Lo studio ha rivelato che i tre fattori più importanti che influenzano la decisione del cliente nella scelta di un negozio sono:

  • prezzo
  • posizione
  • esperienza d’acquisto in cassa

Se per i primi due – prezzo e posizione – il dato era prevedibile, non appare così scontato che il terzo fattore d’importanza fosse l’esperienza in cassa (esperienza al Checkout).

Importante è notare come il 50% degli intervistati ha citato l’esperienza di Checkout come “molto importante” e un altro 35% l’ha citata come “importante“.

“I Clienti oggi hanno meno tempo per fare la spesa e vogliono che lo shopping sia un’esperienza facile e veloce“.

Secondo il rapporto, le lunghe code sono la ragione più comune per l’abbandono del carrello e dell’attività di shopping nel punto vendita.

Oltre la metà dei clienti è disposta a spostarsi altrove, per evitare le code alle casse…

Il rapporto si conclude con: “Forrester prevede che nei prossimi cinque anni lo shopping online sarà quasi il doppio, passando da $ 185 miliardi nel 2018 a $ 334 miliardi nel 2022. Per competere con la velocità e la convenienza dello shopping online, i retailer devono porre la massima attenzione a semplicità e velocità d’acquisto”

La mia esperienza mi porta a confermare la necessità di porre la massima attenzione all’esperienza di CheckOut dei Clienti, ed oltre a velocità e semplicità anche un po’ di ordine, pulizia, cordialità e simpatia aiutano a migliorare il valore percepito dal consumatore, visto che tutti i clienti alla fine passano nell’area di checkout

PayPal acquista iZettle e sfida Square

PayPal ha acquistato la startup iZettle per 2,2 miliardi di dollari.

Si tratta della più onerosa acquisizione fatta fino ad oggi da PayPal e rappresenta il doppio del valore della società, se aggiungiamo che il pagamento sarà in contanti è evidente l’importanza strategica dell’operazione.

iZettle (società svedese) di fatto concorrente di Square, offre soluzioni di pagamento elettronico con un lettore di carte portatile dal design gradevole e dall’operatività semplice e veloce.

Che la tua attività sia un negozio, uno studio o anche solo un piccolo stand in una piazza, l’iZettle Reader, il lettore di carte di iZettle, ti consente di accettare pagamenti con carta di credito, contactless e prodotti mobili.

Senza canoni mensili ma solo una provvigione, senza andare in banca ma pagando il Reader, attivi facilmente questo sistema di pagamento (visita il sito di IZettle per tutti i dettagli)

iZettle reader è compatibile con Visa, Mastercard e altre carte, il modello più evoluto supporta anche Apple Pay e Android Pay.

Sul fronte commissioni iZettle applica ai negozianti tra l’1% e 2,75% a seconda delle carte, ma non prevede costo di attivazione, di abbonamento e di reportistica.

Anche le app abbinate e il supporto clienti sono gratuite.

Il reader costa euro 79,00.

Operativamente connetti il lettore al tuo smartphone o tablet, lo metti in tasca o, se preferisci, lo appoggi sulla cassa o sul bancone e … sei operativo

Con questa acquisizione PayPal potrà entrare in contatto con molte piccole e medie imprese che già oggi hanno scelto questa modalità o che la sceglieranno e potrà offrirgli ulteriori servizi ed opportunità.

Dan Schulman, CEO di PayPal, ha affermato che le piccole aziende sono il vero motore dell’economia e che la sua società punta a volerle aiutare nelle loro attività online, in negozio e attraverso i dispositivi mobile.

Schulman, infatti, evidenzia anche come oggi i consumatori vogliono essere in grado di acquistare quando, dove e come vogliono.

Con queste premesse speriamo che PayPal riveda anche le sue condizioni commerciali che secondo me sono decisamente troppo alte e sono una delle barriere allo sviluppo di questa forma di pagamento presso il retail

Il futuro è sempre più de materializzazione del denaro 😊

fonti varie tra cui sito iZettle, La Repubblica